Canto 5 | Dura lex, sed lex

CANTO 5

“Dura lex, sed lex”

Ubicazione: via Sottomonte – Parco Masetti Zannini de Concina
Autore: Silvana Croatto di Udine, con Massimo Carlini e Dario Marchiol.
Tel. www e-mail

Silvana Croatto, Massimo Carlini e Dario Marchiol sono i realizzatori del canto V.

Le tecniche utilizzate sono verniciatura a spruzzo su plexiglass riciclato e assemblaggio di tessuto su aste di legno verniciate a pennello. Simbolica è la stilizzazione della coda di Minosse, giudice infernale, nell’atto di destinare l’anima dannata (asta con drappo nero) al suo cerchio di pena.

Dura lex sed lex… è un invito a rispettare la Legge anche nei casi in cui è più rigida e rigorosa con lo scopo di risanare gli abusi. Tutti dovrebbero essere uguali di fronte alla Legge così come accade nell’inferno dantesco. È giunto il momento: dopo il giudizio divino che divide i buoni dai cattivi arriva la punizione. Nulla sfugge al Giudice.

 

Condividi

    I commenti sono chiusi.